Pharus Sicav Target: regola di Buffett rispettata, performance assicurata

Pharus Sicav Target: regola di Buffett rispettata, performance assicurata

Il team di gestione del Pharus Sicav Target illustra le mosse degli ultimi mesi, che stanno permettendo al fondo obbligazionario di casa Pharus di affrontare la crisi odierna in maniera molto migliore rispetto ai competitors, e le intenzioni per l’asset allocation di portafoglio del prossimo futuro

 

“Be fearful when others are greedy and be greedy when others are fearful”, ovvero “abbi paura quando gli altri sono avidi e sii avido quando gli altri hanno paura”, è una regola di Warren Buffett che gli investitori non dovrebbero mai dimenticare, qualsiasi sia la fase di mercato che si sta attraversando.

I nostri gestori non solo stanno seguendo questo mantra sull'azionario internazionale durante le ultime settimane di crisi da coronavirus, ma lo hanno adottato anche nella gestione del comparto obbligazionario Pharus Sicav Target negli ultimi 10 mesi.
A luglio 2019 infatti, quando i ridottissimi spread stavano portando gli investitori a caccia di yield interessanti a ricercarli tra emissioni discutibili, quali singole B cinesi e turche, il team di Fund Manager ha invece preferito optare per un approccio difensivo, riducendo la componente più rischiosa ed inserendo in portafoglio una porzione rilevante di Treasury americani, raggiungendo il limite massimo del 25%.

I nostri analisti quantitativi hanno infatti studiato che la miglior copertura in caso di allargamento degli spread è il Treasury. Questa tesi è stata confutata proprio durante le ultime settimane di caos pandemico, anche sui mercati finanziari: da inizio anno i Treasury sono l’unica asset class che sta registrando una performance positiva, pari al 9%.

L’aver messo “fieno in cascina” sta permettendo al team di gestione di vendere Treasury e acquistare BBB bonds veramente interessanti. Nonostante lo shock sul mercato del credito non abbia risparmiato nessun rating e scadenza, attualmente, come durante tutte le fasi di stress, la parte più colpita della curva è quella a breve e l'asset class più penalizzata sembrano le obbligazioni Investment Grade, in particolare proprio quelle con rating BBB. Si stima infatti che circa 600 miliardi di bond statunitensi siano fisiologicamente passati da Investment Grade ad High Yield, a causa dell’aumento delle probabilità di default.

Nelle prossime settimane ci concentreremo momentaneamente sulle opportunità BBB, tendenzialmente brevi (entro i 4 anni). Principalmente large cap americane ed europee, che sono state particolarmente colpite e che potranno beneficiare delle manovre di liquidità straordinarie delle Banche Centrali. Rimanendo però, nel lungo termine, ancor più fiduciosi sul valore della componente High Yield, su cui è solitamente focalizzata la strategia del comparto.
Stiamo inoltre valutando di aumentare la parte convertibile su società di qualità, dove l'equity è stata colpita maggiormente. Infine, manteniamo come principio di allocazione la forte diversificazione settoriale, geografica e di emittente, selezionando in portafoglio 3 aree principali: Stati Uniti, Europa ed Emergenti, con più di 300 nomi nel fondo
”, conclude il nostro Management Team.


Messaggio informativo - Le informazioni contenute nel presente messaggio e i dati eventualmente indicati sono prodotti esclusivamente a scopo informativo e pertanto non costituiscono in nessun caso un'offerta o una raccomandazione o una sollecitazione di acquisto o di vendita di titoli o strumenti finanziari in genere, prodotti o servizi finanziari o d’investimento, né un'esortazione ad effettuare transazioni legate ad uno specifico strumento finanziario.
Quanto esposto nel presente messaggio informativo è frutto della libera interpretazione, valutazione e apprezzamento di Pharus Asset Management SA e costituiscono semplici spunti di riflessione. Pertanto le decisioni operative che ne conseguono sono da ritenersi assunte dall'utente in piena autonomia ed a proprio esclusivo rischio. Pharus Asset Management SA dedica la massima attenzione e precisione alle informazioni contenute nel presente messaggio; ciononostante, la stessa non può ritenersi responsabile per errori, omissioni, inesattezze o manipolazioni ad opera di soggetti terzi su quanto materialmente elaborato capaci di inficiare la correttezza delle informazioni fornite e l'attendibilità delle stesse, nonché per eventuali risultati ottenuti usando dette informazioni.
Non è consentito copiare, alterare, distribuire, pubblicare o utilizzare su altri siti per uso commerciale questi contenuti senza autorizzazione specifica di Pharus Asset Management SA.
Torna a tutte le news

News Correlate

16/06/2021

Oltre il Covid, le nuove opportunità del Biotech

10/06/2021

Pharus Sicav Best Regulated Companies distribuisce il terzo dividendo

07/06/2021

Le Cronache di BoLe | Maggio 2021

18/05/2021

Inflazione: temporanea oppure no? Come posizionarsi?

30/04/2021

Le Cronache di BoLe | Aprile 2021

28/04/2021

Pharus Management Lux SA premiata da Global Brands Magazine

19/04/2021

Vietato correre dietro gli eccessi

07/04/2021

La salute è una priorità, anche per il portafoglio

31/03/2021

Pharus Sicav Trend Player vince il Premio Alto Rendimento de Il Sole 24 Ore