Vietato correre dietro gli eccessi

Vietato correre dietro gli eccessi

Le valutazioni estreme raggiunte da alcuni settori consigliano di prendere profitto. Meglio privilegiare in chiave strategica le opportunità di lungo periodo

Ne avevamo già parlato un mese fa, in questo articolo. E oggi il “pericolo degli estremi” si è concretizzato, con alcuni comparti che hanno raggiunto valutazioni limiti in termini di differenziale di rendimento.
È l’effetto della rotazione di portafoglio, iniziata nell’ultimo trimestre del 2020, che ha visto molti investitori spostare la loro attenzione verso quei settori che fino a quel momento erano stati penalizzati dalla pandemia da coronavirus. A parlare sono i grafici, in particolare quelli dei titoli energetici e finanziari, da cui emerge chiaro il forte disallineamento dei prezzi rispetto al resto del mercato, durante la crisi pandemica (quando erano stati completamente dimenticati) e oggi.

E se energetici e finanziari hanno ingranato la quarta, quei comparti che avevano tenuto banco nel 2020 sono rimasti leggermente indietro, senza però discostarsi in maniera eccessiva dalla media di mercato. Ne sono un esempio il comparto tecnologico e quello delle utility.

Generalemente, gli scenari più estremi si vengono a delineare quando c’è un over consenso sul mercato, ovvero quando l’attenzione degli investitori si focalizza su trend temporanei che se da un lato portano a ottimi risultati in chiave tattica, e quindi nel breve periodo, dall’altro lato invece non sono giustificabili in un orizzonte di lungo periodo.
E proprio per questo, quando si raggiungono situazioni limite è consigliabile prendere profitto sui titoli e settori che hanno toccato gli estremi, per tornare a privilegiare un’allocazione strategica ed evitare così potenziali criticità. Correre dietro gli eccessi di mercato ci porta spesso a entrare per ultimi, con il rischio di rimanere con il cerino acceso in mano. Una corretta allocazione di portafoglio deve guardare in chiave strategica alle opportunità di lungo termine, a rischio di sottoperformare nel breve periodo.

A fine 2020 anche noi abbiamo cavalcato in chaive tattica la rotazione settoriale. Ora stiamo riducendo la nostra esposizione a quei titoli che in questi mesi hanno corso tanti, come appunto energia e finanziari, per concentrarci sui settori che continueranno a fare bene. Tra questi ci sono sicuramente la tecnologia, le utility, ma anche il comparto medicale e più in particolare quello del biotech.


Messaggio informativo - Le informazioni contenute nel presente messaggio e i dati eventualmente indicati sono prodotti esclusivamente a scopo informativo e pertanto non costituiscono in nessun caso un'offerta o una raccomandazione o una sollecitazione di acquisto o di vendita di titoli o strumenti finanziari in genere, prodotti o servizi finanziari o d’investimento, né un'esortazione ad effettuare transazioni legate ad uno specifico strumento finanziario.
Quanto esposto nel presente messaggio informativo è frutto della libera interpretazione, valutazione e apprezzamento di Pharus Asset Management SA e costituiscono semplici spunti di riflessione. Pertanto le decisioni operative che ne conseguono sono da ritenersi assunte dall'utente in piena autonomia ed a proprio esclusivo rischio. Pharus Asset Management SA dedica la massima attenzione e precisione alle informazioni contenute nel presente messaggio; ciononostante, la stessa non può ritenersi responsabile per errori, omissioni, inesattezze o manipolazioni ad opera di soggetti terzi su quanto materialmente elaborato capaci di inficiare la correttezza delle informazioni fornite e l'attendibilità delle stesse, nonché per eventuali risultati ottenuti usando dette informazioni.
Non è consentito copiare, alterare, distribuire, pubblicare o utilizzare su altri siti per uso commerciale questi contenuti senza autorizzazione specifica di Pharus Asset Management SA.
Torna a tutte le news

News Correlate

10/06/2021

Pharus Sicav Best Regulated Companies distribuisce il terzo dividendo

07/06/2021

Le Cronache di BoLe | Maggio 2021

18/05/2021

Inflazione: temporanea oppure no? Come posizionarsi?

30/04/2021

Le Cronache di BoLe | Aprile 2021

28/04/2021

Pharus Management Lux SA premiata da Global Brands Magazine

07/04/2021

La salute è una priorità, anche per il portafoglio

31/03/2021

Pharus Sicav Trend Player vince il Premio Alto Rendimento de Il Sole 24 Ore

23/03/2021

L'High Yield tiene a galla l'obbligazionario

17/03/2021

Le Cronache di BoLe | Marzo 2021